Ricerca:
Lingue: Italiano English

"Call Me Lucky", diciottesimo album del cantautore Chris Smither in uscita il 2 marzo
15.01.2018
 

“CALL ME LUCKY”, DICIOTTESIMO ALBUM DI CHRIS SMITHER
IN USCITA IL 2 MARZO SU SIGNATURE SOUNDS

ASCOLTA 'THE BLAME'S ON ME'

Il cantautore e chitarrista, Chris Smither, è andato ad Austin per registrare due CD con il produttore di lunga data David Goodrich ed il sostegno di Billy Conway (Morphine) e Matt Lorenz (The Suitcase Junket).
Il lavoro di scrittura e touring di Smither resiste alla prova del tempo. Chris Smither, cantautore, chitarrista, bluesman, interprete e musicista per oltre 50 anni.
 
Registrato nello splendido Blue Rock Studio in Texas, il diciottesimo album di Chris Smither, "Call Me Lucky", in uscita il 2 marzo 2018, su Signature Sounds, è il primo album di inediti dell’artista in 6 anni.
 
Ancora una volta Smither si è rivolto al suo pluri-produttore e polistrumentista David Goodrich, al batterista Billy Conway (Morphine), Matt Lorenz (a.k.a The Suitcase Junket) e al tecnico del suono Keith Gary, per la registrazione di dieci canzoni. Hanno completato un doppio album: il primo disco presenta otto brani inediti e due cover suonate sin dagli esordi; il disco 2 contiene le solite canzoni con arrangiamenti totalmente diversi.
 
Ho lavorato con Chris su molti brani durante gli ultimi anni ed ho un buon presentimento per quest’ultimo album. Siamo entrati in studio il 23 giugno ed era evidente che queste canzoni erano le basi di qualcosa di molto più grande, dice il produttore Goodrich.
 
In “Call Me Lucky” ci sono dieci canzoni, che offrono un commento, una riflessione, un’introspezione sulla condizione umana, che solitamente arrivano da qualcuno che si è trovato davanti ad un potere più grande o ad un disastro naturale. Dalla traccia iniziale ‘Blame's on Me to Lower the Humble’, Smither alza il suo stesso livello per quanto riguarda la scrittura. L'accattivante ‘Nobody Home’ offre un'attenta osservazione al ventunesimo secolo, mentre ‘Change Your Mind’ rimanda alle radici blues e folk del giovane Smither.
 
Inoltre, Smither sa riconoscere la grandiosità delle canzoni di altri scrittori e include sempre un paio di canzoni di altri musicisti nei suoi album. La sua abilità come interprete è spesso trascurata, eppure la sua capacità di scegliere una canzone e di farla sua è importante quasi quanto il suo stile inconfondibile con la chitarra e la sua padronanza nello scrivere.
 
Goodrich continua dicendo Chris stesso è l’interprete definitivo delle canzoni degli altri ed essendo il compositore che è, abbiamo pensato di far interpretare le canzoni di Smither allo stesso Smither. Chris ha dato a queste canzoni una nuova identità ed una nuova interpretazione. È così che è nato il secondo disco.
 
Il disco 2 di “Call Me Lucky” trascende il nucleo del disco e porta l'ascoltatore in un inaspettato viaggio sonico.
 
La stampa - Associated Press, NPR, Mojo e The New York Times - concorda sul fatto che Smither sia un significativo cantautore e un chitarrista elettrizzante, in grado di attingere profondamente tanto dal folk e dal blues, quanto dai poeti e dai filosofi moderni.
 
Per molti, un disco come l'ultimo di Smither, “Still on the Levee”, una retrospettiva su una carriera lunga 50 anni sarebbe stato un modo monumentale per concludere una carriera di successo ed uscire a testa alta. Ma non per Chris Smither. Come dice lui questo è quello che faccio.
 
Diciotto dischi e 83 canzoni nel corso della vita, per ora.
 
“Call Me Lucky” è la prova che Chris Smither ha ancora tanto da offrire. E noi siamo fortunati.

 

1. Blame's On Me
2. Maybellene
3. Down To The Sound
4. Nobody Home  
5. By The Numbers
6. Change Your Mind
7. Everything On Top
8. Sittin' On Top Of The World
9. Too Bad, So Sad
10. Lower The Humble
11. She Said She Said
12. Everything On Top (Alternate Version)
13. Down To The Sound (Alternate Version)
14. Nobody Home (Alternate Version)
15. Change Your Mind (Alternate Version)
16. By The Numbers (Alternate Version)


« | Indietro