Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
ARDESIA

Incandescente

Prezzo: € 8,99
  • Etichetta GRAF MUSIC
  • Formato COMPACT DISC
  • Data uscita 17.10.2011
  • BarCode 8016670173342
LA RICERCA FILOSOFICA APPLICATA ALLA MUSICA, MA SOPRATTUTTO ALLA VOLONTÀ DI COMUNICARE L’ESPERIENZA ESISTENZIALE E POLITICA DELLA DIFFERENZA FEMMINILE. QUESTO IL FULCRO CENTRALE DI “INCANDESCENTE”, IL PRIMO ALBUM DI ARDESIA, BAND NATA NEL 2009 FORMATA DA STEFANIA TARANTINO (VOCE E AUTRICE DEI TESTI E DELLE MUSICHE), DA MARIA LETIZIA PELOSI (COAUTRICE E CHITARRISTA) E DA CIRO RICCARDI (TROMBETTISTA E BASSISTA).
 
FILE UNDER: ALTERNATIVE POP
 
Il titolo da cui prende nome l’album delle Ardesia, “Incandescente”, è ispirato dal celebre libro di Virginia Woolf “Le tre ghinee”, caposaldo del femminismo europeo. Oltre che a quella della Woolf, i brani s’ispirano alla lettura di altre pensatrici del Novecento europeo come Hannah Arendt (Secret love) e Carla Lonzi (Vai pure), e di alcune poetesse tra cui spicca Emily Dickinson, di cui vengono musicate due importanti poesie (The grass so little e I Held a Jewel). La prima celebra la bellezza della natura che, ignara di se stessa, è immersa in un sogno di perfezione, la seconda smaschera le nostre illusorie convinzioni di possedere le cose per sempre. Un tentativo più che riuscito di mettere in musica la differente sensibilità dell’universo femminile reso semplice ma allo stesso tempo raffinato dalla profondità della voce solista di Stefania Tarantino, dalla convincente tromba di Ciro Riccardi e dallo spessore acustico della chitarra di Maria Letizia Pelosi. All’incisione dell’album hanno collaborato Lucia Marucci (violino) e Antonino Talamo (percussioni). In due brani (“Oscuramenti” e “Secret Love”) ha suonato anche Giuseppe Fontanella (chitarra elettrica) che ha seguito il progetto sin dall’inizio. Dieci tracce da assaporare lentamente che raccontano della ricchezza del mondo interiore e della necessità di tutelarlo: Respira/respira più a fondo/per liberarci di un peso/che non è nostro (“Respira”) perché spesso bisogna respirare profondamente per riuscire a guardare e sopportare tutto quello che ci circonda. Riflessioni sull’esistenza ed il suo significato in un sistema che cerca di reprimerci e dominarci Fai dell’impossibile il tuo desiderio/Fai della tua vita il luogo dove i sogni/si realizzano (Oscuramenti).
 
 
« | Indietro