Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
EDO E I BUCANIERI

Canzoni A Soppalco

Prezzo: € 18,90
  • Etichetta GARRINCHA DISCHI
  • Formato LP
  • Data uscita 25.03.2016
  • BarCode 8016670122265
 “CANZONI A SOPPALCO” PROSEGUE UN PERCORSO INIZIATO IN PRECEDENZA CON “PER VEDERE LOST” E “SIAMO IL REMIX DEI NOSTRI GENITORI”, MA LO FA CON FRESCHEZZA E ORIGINALITÀ. EDO E I BUCANIERI SI ARMANO DI TESTI EMOZIONANTI, STORIE DI PERSONAGGI IMMAGINARI MA REALI, E DI SONORITÀ TRA LE PIÙ DISPARATE (REGGAE, ELETTRONICA, BRIT-ROCK, POP) PER CREARE UN DISCO UNICO NEL SUO GENERE.
 
FILE UNDER: POP / ALTERNATIVE / ROCK
 
Con “Canzoni a soppalco” Edoardo ha portato avanti un percorso iniziato con “Per vedere lost” e “Siamo il remix dei nostri genitori”. Non è un disco auto biografico; per lui scrivere canzoni ha sempre significato voler raccontare personaggi e storie “vive”; ogni brano deve avere il proprio tema con tanto di protagonista, ambientazione e storia che non necessariamente derivi dalle sue vicende personali o altro. Per questo disco, infatti, ogni pezzo è pensato come un piccolo film, un cortometraggio. “Canzoni a soppalco” è nato in maniera spontanea, senza nessuna scadenza, in un periodo in cui Edoardo ha sentito forte la necessità di scrivere; testi che come filo conduttore avevano il rapporto di coppia, la convivenza, ma che stavolta avevano bisogno di un qualcosa in più per essere raccontati. Al principio è arrivato Mario Cianchi, con cui ha collaborato sui testi. Dopo poco, tramite una corrispondenza con Matteo Costa Romagnoli, è arrivato anche il produttore artistico, Alberto Cazzola (Lo Stato Sociale) e Nicola Roda (Keaton) che avrebbe registrato il disco. Nessun limite è stato imposto, tant’è che il disco spazia tra svariati generi musicali e adotta le sonorità che avrebbero valorizzato ogni singola storia o personaggio cantato, cercando di dare sempre il giusto “vestito” e la giusta “ambientazione”; ogni canzone sta in piedi autonomamente, ha la sua forza, a prescindere dal disco nella sua interezza.
Per questo motivo all’interno del disco ci sono canzoni che strizzano l’occhio a diversi generi, si va dagli episodi reggae in levare di ‘Resterai con me’ e ‘Scemo chi non lo capisce’, fino al simil-liscio di ‘Balera’, passando per il beat di ‘Dai ragazzo dai ragazza’ , il sound brit de ‘I giorni più belli’ l’elettronica di ‘Kimono’ eccetera; mantenendo come deciso filo conduttore lo storytelling contenuto in ogni singolo brano, nonché l’attitudine pop insita nel progetto Edo e i Bucanieri.
 
 
« | Indietro