Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
HOTELIER, THE

Goodness

Prezzo: € 26,70
  • Etichetta TINY ENGINES
  • Formato 2 LP
  • Data uscita 15.07.2016
  • BarCode 634457723719
TERZO ALBUM PER LA BAND DI WORCESTER, THE HOTELIER. SI PARLA DI NATURALE, INNATURALE ED AMORE SUPER-NATURALE SU TRAME ALTERNATIVE-ROCK, EMO E INDIE. RIFERIMENTI: BRAND NEW, MODERN BASEBALLMA ANCHE HUSKER DU E DINOSAUR JR. RECENSIONI ECCELLENTI SU PITCHFORK E CONSEQUENCE OF SOUND!
 
FILE UNDER: ALTERNATIVE / ROCK / EMO
 
The Hotelier sono esplosi nel 2014 con il loro ottimo secondo album “Home, Like Noplace Is There” grazie al quale hanno iniziato a ricever l’attenzione delle riviste specializzate in ambito emo, indie e alternative. “Goodness” è quindi il terzo album della band di Worcester, MA, e conferma quanto di buono fatto in precedenza. È un disco che parla di naturale, innaturale e di amore super-naturale. Il lavoro è stato registrato e prodotto da Seth Manchester (Lighting Bolt, Battles e Fang Island) mentre la masterizzazione è stata curata da Heba Kadry (Future Island, White Lung, Ty Segall). Brillantemente in bilico tra punk di matrice californiana (era SST), indie e cantato in modalità emo – eccellente la prova del cantante bassista Christian Holden, anche e soprattutto in sede di scrittura – l’album si svela come un gioiellino fresco adatto ai fan Brand New, Modern Baseball, Joyce Manor, Tigers Jaw, Foxing, The World Is a Beautiful Place & I Am No Longer Afraid to Die, ma anche dei classici Husker Du o Dinosaur Jr. “Goodness” dimostra ancora una volta la volontà dei The Hotelier di non rimanere fermi ma di provare ad andare oltre le proprie possibilità artistiche.
 
 
« | Indietro