Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
FRAHM, NILS

All Melody

Prezzo: € 13,90
  • Etichetta ERASED TAPES
  • Formato COMPACT DISC
  • Data uscita 02.02.2018
  • BarCode 4050486114414

AFFASCINATO DALLO STUDIO DI REGISTRAZIONE DI UN AMICO DI FAMIGLIA, NILS FRAHM HA FINALMENTE CORONATO IL SOGNO DI AVERE UNO STUDIO TUTTO SUO, IL SAAL 3 NELLA STORICA EAST GERMAN FUNKHAUS. È QUI CHE LE IDEE E L’IMMAGINAZIONE DI NILS HANNO TROVATO LIBERO SFOGO, IMPRIMENDOSI NELLE NOTE E NELLE SONORITÀ DI “ALL MELODY”. PURA SPERIMENTAZIONE, LIBERTÀ E MELODIE 

FILE UNDER: PIANO / MINIMAL / NEO-CLASSICAL

In questi 2 anni, Nils Frahm ha costruito un nuovo studio a Berlino per realizzare il suo 7° album dal titolo “All Melody”, in uscita via Erased Tapes e che annuncia il suo primo tour dal 2015 ad oggi.

Fin dal giorno in cui Nils ha visto il notevole studio di registrazione di un amico di famiglia, aveva immaginato di crearne uno suo proprio su scala così grande.  Avanti veloci fino ai giorni nostri, adesso Nils è fiero proprietario di Saal 3, parte della storica East German Funkhaus degli anni ’50, costruita sulle rive del fiume Spree. È qui che Nils ha passato la maggior parte del suo tempo, demolendo e ricostruendo un intero spazio, dal cablaggio all’elettricità ai lavori manuali, prima di completarlo con un organo a canne e un desk di

missaggio. È un luogo dove la musica può essere nutrita e mai rinnegata, e dove Nils ha la possibilità di creare musica il più fedele possibile a come la immagina.

I suoi album precedenti sono spesso accompagnati da storie, come nel caso di “Felt” (2011), dove aveva posto del feltro sopra i martelletti del piano per non disturbare i vicini mentre suonava a tarda notte nel suo vecchio studio in camera da letto, o del seguente “Screws” (2012), dove un infortunio al pollice lo ha visto costretto a suonare con sole 9 dita.

Il nuovo album è nato svincolato da qualsiasi struttura e preconcetto, permettendo a Nils di esplorare senza restrizioni e concentrarsi esclusivamente sulla melodia.

Dalle parole di Nils, Ottobre 2017:

Nel processo di completamento, ogni album rivela non solo ciò che è diventato ma anche, e forse è la cosa più importante, cosa non è diventato. “All Melody” è stato pensato per essere molte cose nel corso del tempo e per molti versi lo è, ma non è esattamente come lo avevo pianificato. Volevo sentire bellissime batterie, batterie che non avevo mai visto o sentito prima, accompagnate da voci umane, di uomini e donne. Avrebbero cantato una canzone di questo mondo e sarebbe sembrata proveniente da un altro mondo. Ho sentito synth suonare come armonium in ‘All Melody’, mescolati assieme a una linea di armonium che sembrava proprio un sintetizzatore. Il mio organo a canne si è trasformato in una drum machine, mentre la drum machine suonava come un orchestra di flauti. Avrei voluto rendere il mio piano una vera e propria voce, e ogni voce un trillo risuonante. La musica che sento dentro non smetterà mai di imprimersi, ma sembra che potrò suonarla solo per me stesso. Questo disco include ciò che penso e riesco a far uscire e descrive le mie recenti scoperte musicali nel miglior modo in cui possa immaginarle.


TRACKLIST CD/2LP: 1. The Whole Universe Wants To Be Touched 2. Sunson 3. A Place 4. My Friend the Forest 5. Human Range 6. Forever Changeless 7. All Melody 8. #2 9. Momentum 10. Fundamental Values 11. Kaleidoscope 12. Harm Hymn

 
« | Indietro