Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
CHASTITY BELT

I Used To Spend So Much Time Alone

Prezzo: € 14,90
  • Etichetta HARDLY ART RECORDS
  • Formato COMPACT DISC
  • Data uscita 02.06.2017
  • BarCode 098787310122

SECONDO ALBUM SU HARDLY ART PER LE CHASTITY BELT. “I USED TO SPEND SO MUCH TIME ALONE”, IL LORO TERZO E FORSE PIÙ BELL’ALBUM, È SERIO E SINCERO, FATTO DI MELODIE POST-PUNK AVVOLGENTI E TESTI PERSONALI E CONCRETI. E CIÒ CHE CONTA PER LE 4 RAGAZZE, IN QUESTO DISCO, È ESSERE SINCERE.   

 

FILE UNDER: ALTERNATIVE / POST-PUNK   

Qualche anno fa, mentre viaggiavano sul loro tour bus in Idaho, le Chastity Belt – Julia Shapiro, Gretchen Grimm, Lydia Lud e Annie Truscott – hanno deciso di fare qualcosa di diverso: si sono fatte l’un l’altra complimenti reali e dettagliati (questo è quello che più ci piace di te, questo è ciò che amiamo di te) e ognuna di loro ha aperto il suo cuore alle altre. È difficile immaginare un’altra band fare altrettanto.

Con l’uscita di “I Used to Spend So Much Time Alone”, il loro terzo e più forse più bell’album, la band fa il suo ritorno in studio e alla Hardly Art Records. Registrato in presa diretta nel luglio 2016 al Jackpot! di Portland, Oregon (luogo di nascita dei loro dischi preferiti di Elliott Smith), il disco è un oscuro e splendido set di umorale post-punk che offre il meglio della musicalità di Seattle.

Non c’è alcuna ironia nel titolo: prima delle Chastity Belt e della stretta connessione tra loro, la Shapiro stava considerando una carriera piuttosto solitaria. Non ci sono mezze misure. Ma questo è un coraggioso e spesso esilarante mix di sentimenti e trascinanti melodie che legano frastornanti angosce (‘This Time of Night’) a luccicanti intuizioni (‘Different Now’) e ad ambiguità trasparenti (‘Stuck’, scritta e cantata dalla Grimm). È un disco serio ma non serioso, facilmente descrivibile da una frase che la Shapiro condivide con gli ascoltatori nella title track: “I wanna be sincere”.

 
« | Indietro