Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
LULUC

Sculptor

Prezzo: € 14,90
  • Etichetta SUB POP
  • Formato COMPACT DISC
  • Data uscita 13.07.2018
  • BarCode 098787123524

NUOVO ALBUM DEI LULUC, A 4 ANNI DALL’ACCLAMATO “PASSERBY”. “SCULPTOR” VANTA, TRA GLI OSPITI, AARON DESSNER (THE NATIONAL), MATT ECCLES, JIM WHITE, J MASCIS E DAVE NELSON

 

 

‘Me and Jasper’, dal terzo album dei Luluc, “Sculptor”, è una sfida diretta alla mentalità ristretta delle piccole città, ritmata e al tempo stesso all’erta, campionata sulla sprezzante chitarra di J Mascis, amico della band. È una riflessione sulle comuni insidie dell’adolescenza: possibilità senza limiti bloccate da costanti ostruzionismi. Il brano è portavoce di un album che per molti aspetti parla di intenti, potenzialità, e di come le persone riescano, attraverso difficoltà e opportunità, a creare diversi percorsi. “Sculptor” può tranquillamente essere ascoltato a tutto volume, perché se la musica dei Luluc è imperiosa nel suo minimalismo, all’impatto è assolutamente piacevole e tranquilla. Da un punto di vista del suono, la band ha ampliato il suo repertorio. Il polistrumentista, cantante e produttore Steve Hassett ha padroneggiato una serie di strumenti diversi per realizzare la visione ad ampio spettro del disco. Randell e Hassett hanno scritto, registrato e prodotto quasi tutto da soli, ma la loro visione è tutt’altro che ristretta. Oltre a Mascis, “Sculptor” vede la partecipazione di Aaron Dessner (The National, produttore di “Passerby”), Jim White di Dirty Three, Matt Eccles e Dave Nelson.

Che oguno di noi abbia il controllo della propria storia è il fulcro di “Sculptor”. Per Hassett, è ben definito nell’ultima frase dell’album: “The most beautiful, serene sculpture my hands could make, could trace, could break.”

 

 
« | Indietro