Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
SHEARWATER

Jet Plane And Oxbow

Prezzo: € 20,90
  • Etichetta SUB POP
  • Formato LP
  • Data uscita 22.01.2016
  • BarCode 098787111217

NUOVO ALBUM DEI PROLIFICI SHEARWATER DI JONATHAN MEIBURG (OKKERVIL RIVER) PER SUB POP. LE 11 TRACCE DI “JET PLANE AND OXBOW” SONO FORSE LE PIÙ INTENSE E INTRICATE DELLA BAND, IMPREZIOSITE DAL FONDAMENTALE CONTRIBUTO CINEMATICO DEL COMPOSITORE DI MUSICHE PER FILM BRIAN REITZELL, CHE HA DONATO AL SOUND DEL DISCO SPESSORE ED ECCENTRICITÀ.

 

FILE UNDER: ALTERNATIVE / INDIE / GRUNGE / ROCK

Esce per la sempre infaticabile Sub Pop il nuovo album in studio degli Shearwater “Jet Plane and Oxbow”. L’album, che contiene, tra gli altri, i capolavori ‘Quiet Americans’ e ‘Only Child’, è stato prodotto da Danny Reisch negli studi di Austin e Los Angeles, mentre il master è stato affidato a Greg Calbi dello Sterling Sound di New York. Questo è senza dubbio il disco più grande e intenso degli Shearwater – ed è facile immaginare il suono roboante delle tracce sul palco – ma è anche il loro più dettagliato e intricato. Il front man Jonathan Meiburg e il produttore/ingegnere Reisch hanno passato due anni dietro alla creazione di “Jet Plane and Oxbow” con l’aiuto del batterista Cully Symington, i collaboratori di lunga data Howard Draper e Lucas Oswald e i compagni di tour Jesca Hoop, Abram Shook e Jenn Wasner.

 

Ma la loro arma segreta questa volta ha il nome del compositore di musiche per film e percussionista Brian Reitzell, le cui colonne sonore includono The Virgin Suicides, Lost in Translation, The Bling Ring e 30 Days of Night. L’arsenale di strani strumenti di Reitzell enfatizza l’aspetto cinematico di “Jet Plane and Oxbow” e riflette la scelta della band di riportare il disco agli albori della tecnologia digitale, quando ancora questa muoveva i primi passi nella tecnologia digitale. Non deve però considerarsi nostalgia; i synth rapidi e i dulcimer martellanti della ossessionante traccia di apertura ‘Prime’ o il confuso motorik di ‘Radio Silence’ sembrano piuttosto metafore di eventuali nostri momenti più sconcertanti.

 

TRACKLISTING: 1. Prime 2. Quiet Americans 3. A Long Time Away 4. Backchannels 5. Filaments 6. Pale Kings 7. Only Child 8. Glass Bones 9. Wildlife In America 10. Radio Silence 11. Stray Light At Clouds Hill

 
« | Indietro