Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
SACRI CUORI

Le Musiche Di Zoran

Prezzo: € 11,90
  • Etichetta BRUTTURE MODERNE
  • Formato COMPACT DISC
  • Data uscita 25.11.2013
  • BarCode 8057432880306
LA COLONNA SONORA DELL’ACCLAMATO ZORAN – IL MIO NIPOTE SCEMO, FIRMATA DAI BRAVISSIMI SACRI CUORI. TRA FOLK GREZZO, E BLUES RALLENTATO, OGNI BRANO DEL DISCO È AL SERVIZIO DELLE STORIE DI UMANITÀ BIZZARA, SPASSOSA E DISPERATA CHE ATTRAVERSANO IL FILM. DOPO L’OTTIMO “ROSARIO” I SACRI CUORI SI CONFERMANO GRANDISSIMI.
 
FILE UNDER: FOLK / ROCK / COLONNA SONORA
 
Le Musiche di Zoran è una colonna sonora che lascia parlare gli spazi e fa incontrare la terra del set, quella del confine sloveno, con un'idea immaginaria/immaginata del confine come luogo dello spirito. Per realizzarla, i Sacri Cuori hanno messo a disposizione il proprio bagaglio di suoni ed esperienze e le suggestioni raccolte in anni di dischi e centinaia di chilometri macinati nei loro tour; passati anche - spesso e volentieri - per quell'est europeo su cui tutta la vicenda di Paolo e Zoran é affacciata.
 
I brani muovono da linee melodiche sottili ed essenziali, private di ogni orpello per meglio andare all’anima e al cuore: frammenti di folk grezzi, impregnati dell'umido della terra e dei pochi raggi di sole che la scaldano; blues rallentati, ebbri di vino e zoppicanti, come i personaggi del film e i loro percorsi esistenziali ai margini; twang sgraziati e minacciosi, stranieri in ogni dove ma perfetti ad accompagnare una gara di freccette in una bettola di frontiera, posta in gioco un prosciutto; e infine fiati da banda, marcette e percussioni assortite a dare all’insieme un forte senso popolare e a riportare tutto a casa.
 
Ogni brano è al servizio delle storie di umanità bizzarra, spassosa e disperata che attraversano il film. Ogni brano è, come quelle storie, intrinsecamente liminare: sospeso tra appartenenza e spaesamento, ricerca d’amore e tentazione di fuga, rabbia e malinconia; sempre in bilico, in definitiva, tra lo smarrirsi e il ritrovarsi.
 
D’altronde a firmare la colonna sonora è una band ormai specialista del gioco di sponda tra il qui e l’altrove, capace come poche di trovare tracce universali nei diversi materiali locali cui attinge e di rivitalizzare i folklori portandoli in territori alieni. Hanno base in Romagna, i Sacri Cuori, ma hanno inciso su etichette straniere (ultimamente la londinese Decor) e vantano amicizie/collaborazioni internazionali di tutto rispetto, come quelle con Marc Ribot e John Convertino (Calexico).
 
La formazione tipo è un quartetto (Antonio Gramentieri alle chitarre, Francesco Giampaoli al basso, Franz Valtieri al sax baritono e Diego Sapignoli a batteria e percussioni.) che, a seconda dei contesti e delle occasioni, si allarga a quintetto, sestetto e settetto. Il loro percorso artistico intreccia i suoni del folk e del blues (del deserto) americano e la tradizione della colonna sonora all'italiana (Nino Rota e Trovajoli). Una musica che, a spasso sulle strade della Los Angeles più meticcia, ritrova anche le suggestioni letterarie dell'italo-americano John Fante, le allucinazioni di David Lynch, il Messico immaginato dalla fisarmonica di Castellina/Pasi. Una musica dagli ascolti colti ma dall'anima popolare, che affronta senza remore la propria italianità e la sfida della melodia.
 
I Sacri Cuori hanno all’attivo due dischi in studio. Il primo, Douglas and Dawn, registrato presso il Wavelab Studio a Tucson (Arizona) nel 2008 con la partecipazione di John Convertino e Jakob Valenzuela dei Calexico, Howe Gelb, Thoger Lund, James Chance, Marc Ribot e tanti altri. Il secondo, intitolato Rosario (cd su Decor, vinile su Interbang), registrato fra Richmond, Los Angeles e Lido di Dante. In pratica: la Romagna delle origini che si specchia nell'America dei confini, l'Adriatico nel Pacifico, Rimini in Venice Beach. Un disco registrato su nastro, con strumenti analogici, in compagni di amici vecchi e nuovi: il leggendario batterista Jim Keltner (John Lennon, Dylan, Neil Young e mille altri), David Hidalgo dei Los Lobos, John Convertino dei Calexico, Marc Ribot (Tom Waits, Lounge Lizards), Woody Jackson, Stephen McCarthy (Long Ryders, Jayhawks), Isobel Campbell.
 
 

I clienti che hanno acquistato questo articolo hanno acquistato anche:

La Macarena Su Roma

STA SUSCITANDO GRANDE INTERESSE MEDIATICO QUESTO ALBUM D’ESORDIO CHE HA RICEVUTO OTTIME PAROLE DA BLOW UP, SENTIREASCOLTARE ED ITALIAN EMBASSY … IOSONOUNCANE È UNO STRANO ANIMALE (MUSICALMENTE) ANTROPOMORFO NEL QUALE CONVIVONO DIALETTICAMENTE CANZONE D'AUTORE E TENSIONI ...

  • Etichetta TROVAROBATO
  • Formato COMPACT DISC
  • Data uscita 13.11.2015
Douglas & Dawn

DISPONIBILE PER LA PRIMA VOLTA IN UNA BELLISSIMA EDIZIONE LP + MP3 L’ALBUM DEI SACRI CUORI CHE HA PRECEDUTO IL CLAMOROSO “ROSARIO”. CON JOHN PARISH, JAMES CHANCE E MARC RIBOT E MEMBRI DI GIANT SAND, CALEXICO E FRIENDS OF DEAN MARTINEZ. LIMITATO A 499 ...

Stalingrad

EP CONTENENTE 3 BRANI FIGLI DEL RECENTE “ADAGIO FURIOSO”, “STALINGRAD” DEI RONIN ESCE IN FORMATO 12’’ 180 GR. IN 300 COPIE NUMERATE A MANO.   FILE UNDER: RONIN / ROCK / INSTRUMENTAL   "Stalingrad" il nuovo EP dei Ronin contenente tre ...

Rosario

TORNANO PER IL SECONDO ALBUM I FIGLI BASTARDI DI NINO ROTA! GLI ITALIANISSIMI SACRI CUORI PER QUESTO LAVORO METTONO IN FILA UN CAST DI OSPITI DA PUNTO ESCLAMATIVO: JIM KELTNER (BATTERISTA DA JOHN LENNON IN GIÙ), DAVID HIDALGO DEI LOS LOBOS, MARC RIBOT, ISOBELL CAMPBELL, ALEXANDRA SPALDING, ...

Delone

“Delone è il nuovo disco dei Sacri Cuori. Delone è un uomo e un viaggio, la partenza e il ritorno. È un viaggio nella geografia di quello che era o avrebbe potuto essere. In ogni suono e sentimento, l'Italia il suo battito del cuore. Ma questa non è la storia di ...

  • Etichetta GLITTER BEAT
  • Formato LP
  • Data uscita 25.05.2015
 
« | Indietro