Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
SACRI CUORI

Le Musiche Di Zoran

Prezzo: € 11,90
  • Etichetta BRUTTURE MODERNE
  • Formato COMPACT DISC
  • Data uscita 25.11.2013
  • BarCode 8057432880306
LA COLONNA SONORA DELL’ACCLAMATO ZORAN – IL MIO NIPOTE SCEMO, FIRMATA DAI BRAVISSIMI SACRI CUORI. TRA FOLK GREZZO, E BLUES RALLENTATO, OGNI BRANO DEL DISCO È AL SERVIZIO DELLE STORIE DI UMANITÀ BIZZARA, SPASSOSA E DISPERATA CHE ATTRAVERSANO IL FILM. DOPO L’OTTIMO “ROSARIO” I SACRI CUORI SI CONFERMANO GRANDISSIMI.
 
FILE UNDER: FOLK / ROCK / COLONNA SONORA
 
Le Musiche di Zoran è una colonna sonora che lascia parlare gli spazi e fa incontrare la terra del set, quella del confine sloveno, con un'idea immaginaria/immaginata del confine come luogo dello spirito. Per realizzarla, i Sacri Cuori hanno messo a disposizione il proprio bagaglio di suoni ed esperienze e le suggestioni raccolte in anni di dischi e centinaia di chilometri macinati nei loro tour; passati anche - spesso e volentieri - per quell'est europeo su cui tutta la vicenda di Paolo e Zoran é affacciata.
 
I brani muovono da linee melodiche sottili ed essenziali, private di ogni orpello per meglio andare all’anima e al cuore: frammenti di folk grezzi, impregnati dell'umido della terra e dei pochi raggi di sole che la scaldano; blues rallentati, ebbri di vino e zoppicanti, come i personaggi del film e i loro percorsi esistenziali ai margini; twang sgraziati e minacciosi, stranieri in ogni dove ma perfetti ad accompagnare una gara di freccette in una bettola di frontiera, posta in gioco un prosciutto; e infine fiati da banda, marcette e percussioni assortite a dare all’insieme un forte senso popolare e a riportare tutto a casa.
 
Ogni brano è al servizio delle storie di umanità bizzarra, spassosa e disperata che attraversano il film. Ogni brano è, come quelle storie, intrinsecamente liminare: sospeso tra appartenenza e spaesamento, ricerca d’amore e tentazione di fuga, rabbia e malinconia; sempre in bilico, in definitiva, tra lo smarrirsi e il ritrovarsi.
 
D’altronde a firmare la colonna sonora è una band ormai specialista del gioco di sponda tra il qui e l’altrove, capace come poche di trovare tracce universali nei diversi materiali locali cui attinge e di rivitalizzare i folklori portandoli in territori alieni. Hanno base in Romagna, i Sacri Cuori, ma hanno inciso su etichette straniere (ultimamente la londinese Decor) e vantano amicizie/collaborazioni internazionali di tutto rispetto, come quelle con Marc Ribot e John Convertino (Calexico).
 
La formazione tipo è un quartetto (Antonio Gramentieri alle chitarre, Francesco Giampaoli al basso, Franz Valtieri al sax baritono e Diego Sapignoli a batteria e percussioni.) che, a seconda dei contesti e delle occasioni, si allarga a quintetto, sestetto e settetto. Il loro percorso artistico intreccia i suoni del folk e del blues (del deserto) americano e la tradizione della colonna sonora all'italiana (Nino Rota e Trovajoli). Una musica che, a spasso sulle strade della Los Angeles più meticcia, ritrova anche le suggestioni letterarie dell'italo-americano John Fante, le allucinazioni di David Lynch, il Messico immaginato dalla fisarmonica di Castellina/Pasi. Una musica dagli ascolti colti ma dall'anima popolare, che affronta senza remore la propria italianità e la sfida della melodia.
 
I Sacri Cuori hanno all’attivo due dischi in studio. Il primo, Douglas and Dawn, registrato presso il Wavelab Studio a Tucson (Arizona) nel 2008 con la partecipazione di John Convertino e Jakob Valenzuela dei Calexico, Howe Gelb, Thoger Lund, James Chance, Marc Ribot e tanti altri. Il secondo, intitolato Rosario (cd su Decor, vinile su Interbang), registrato fra Richmond, Los Angeles e Lido di Dante. In pratica: la Romagna delle origini che si specchia nell'America dei confini, l'Adriatico nel Pacifico, Rimini in Venice Beach. Un disco registrato su nastro, con strumenti analogici, in compagni di amici vecchi e nuovi: il leggendario batterista Jim Keltner (John Lennon, Dylan, Neil Young e mille altri), David Hidalgo dei Los Lobos, John Convertino dei Calexico, Marc Ribot (Tom Waits, Lounge Lizards), Woody Jackson, Stephen McCarthy (Long Ryders, Jayhawks), Isobel Campbell.
 
 

I clienti che hanno acquistato questo articolo hanno acquistato anche:

Douglas & Dawn

DISPONIBILE PER LA PRIMA VOLTA IN UNA BELLISSIMA EDIZIONE LP + MP3 L’ALBUM DEI SACRI CUORI CHE HA PRECEDUTO IL CLAMOROSO “ROSARIO”. CON JOHN PARISH, JAMES CHANCE E MARC RIBOT E MEMBRI DI GIANT SAND, CALEXICO E FRIENDS OF DEAN MARTINEZ. LIMITATO A 499 ...

Delone

“Delone è il nuovo disco dei Sacri Cuori. Delone è un uomo e un viaggio, la partenza e il ritorno. È un viaggio nella geografia di quello che era o avrebbe potuto essere. In ogni suono e sentimento, l'Italia il suo battito del cuore. Ma questa non è la storia di ...

  • Etichetta GLITTER BEAT
  • Formato LP
  • Data uscita 25.05.2015
Stalingrad

EP CONTENENTE 3 BRANI FIGLI DEL RECENTE “ADAGIO FURIOSO”, “STALINGRAD” DEI RONIN ESCE IN FORMATO 12’’ 180 GR. IN 300 COPIE NUMERATE A MANO.   FILE UNDER: RONIN / ROCK / INSTRUMENTAL   "Stalingrad" il nuovo EP dei Ronin contenente tre ...

Rosario

TORNANO PER IL SECONDO ALBUM I FIGLI BASTARDI DI NINO ROTA! GLI ITALIANISSIMI SACRI CUORI PER QUESTO LAVORO METTONO IN FILA UN CAST DI OSPITI DA PUNTO ESCLAMATIVO: JIM KELTNER (BATTERISTA DA JOHN LENNON IN GIÙ), DAVID HIDALGO DEI LOS LOBOS, MARC RIBOT, ISOBELL CAMPBELL, ALEXANDRA SPALDING, ...

La Macarena Su Roma

STA SUSCITANDO GRANDE INTERESSE MEDIATICO QUESTO ALBUM D’ESORDIO CHE HA RICEVUTO OTTIME PAROLE DA BLOW UP, SENTIREASCOLTARE ED ITALIAN EMBASSY … IOSONOUNCANE È UNO STRANO ANIMALE (MUSICALMENTE) ANTROPOMORFO NEL QUALE CONVIVONO DIALETTICAMENTE CANZONE D'AUTORE E TENSIONI ...

  • Etichetta TROVAROBATO
  • Formato COMPACT DISC
  • Data uscita 13.11.2015
 
« | Indietro