Ricerca:
Lingue: Italiano English
 
TETA MONA

Mad Woman

Prezzo: € 11,90
  • Etichetta GARRINCHA GO GO
  • Formato COMPACT DISC
  • Data uscita 17.02.2017
  • BarCode 8016670127987

ATTIVA A LIVELLO INTERNAZIONALE - COLLABORATRICE DI LEGGENDE COME DYLAN CARLSON DEGLI EARTH - TETA MONA STA PER  ESORDIRE CON IL PRIMO FULL-LENGTH 

MAD WOMAN RAPPRESENTA L’UNIONE DI UN CANTAUTORATO  PSYCH-FOLK CON L’IPNOTISMO DEL DUBWISE IN CUI MELODIE

ACCATTIVANTI SI CONTRAPPONGONO AL SUONO PROFONDO ED INTIMO DELLE LINEE DI BASSO

 

FILE UNDER:  REGGAE / INDIE / POP

Concepito come naturale evoluzione dell’EP “Sheena” (2015), il nuovo album è stato costruito intorno ad un concetto che segue una grammatica di suono piuttosto personale ed emotiva. Interamente registrato e prodotto in casa, Mad Woman rappresenta l’unione di un cantautorato psych-folk con l’ipnotismo del dubwise in cui melodie accattivanti si contrappongono al suono profondo ed intimo delle linee di basso.

Scritto a quattro mani da Teta Mona e Prince Jaguar, il disco ha visto la partecipazione di Grimm Grimm (ATP Records), mentre Nanni Teot si è occupato dell’arrangiamento delle sezioni dei fiati.

Il primo singolo estratto da Mad Woman sarà “Whiskey”, b-side della grandissima Mina, a cui Teta Mona ha voluto dedicare il proprio tributo con uno dei due brani in italiano presenti nell’album. Il singolo è stato registrato e prodotto da Prince Jaguar.

Mad woman sarà la prima release della neonata label GARRINCHA GO GO, nata dalla

collaborazione tra Garrincha Dischi (Lo Stato Sociale, Ex-Otago, Espana Circo Este, ecc) e la Treid Agency per la produzione e distribuzione italiana ed europea di progetti discografici in lingua inglese di artisti italiani ed internazionali.

 

Teta Colamonaco, in arte Teta Mona, è una artista pugliese. La sua opera nel panorama musicale internazionale comincia nel 2003 a Londra, dove –  accanto a due coetanei giapponesi –  forma Screaming Tea Party. E’ il 2004, e lei suona la batteria, scrive i testi e canta nella band definita da molti un cult  della scena underground londinese.

Nel 2007 abbandona il progetto e si trasferisce a New York; comincia ad esibirsi da sola e

intraprende la sua carriera solista. Quando nel 2012 ritorna a Londra, Dylan Carlson, chitarrista degli Earth la invita a collaborare al suo disco solista.

Nel 2014 rientra in Italia, nasce il desiderio di ritornare alle radici e alla musica della sua terra, il roots-rock reggae e il dub. Prodotto da Prince Jaguar, realizza il brano “Stronger Than Pain” scritto inizialmente al pianoforte. Assieme a Salvatore Centoducati realizza il video del brano, lanciato in anteprima su Rock.it. Dall’estate 2015 si esibisce come cantante dei Whyte Horses, band pop  psychedelica franco-inglese di Manchester. Ora sta per uscire Mad Woman, il primo full-length di Teta Mona.

 

 
« | Indietro